Home I contenuti I grandi temi Infrastrutture Ma noi l'avevamo scritto...
Ma noi l'avevamo scritto... PDF Stampa E-mail
Scritto da Paolo Camaioni   
Mercoledì 23 Aprile 2008 22:29
In questi giorni tutta la Città si interroga, tradendo un profondo senso di inquietudine, sulla opportunità e la convenienza di erigere, nella porzione settentrionale del nostro arenile, quel vituperio architettonico definito "box per la piccola pesca". E' palpabile lo sconcerto di tutti i Cittadini al cospetto di una costruzione che, oltre a negare la possibilità di contemplare la distesa azzurra che costituisce il nostro principale valore aggiunto, offende in maniera violenta i canoni più elementari dell'estetica; i più cominciano anche a chiedersi a chi gioverà, dal momento che anche gli addetti alla pesca costiera sembrano nutrire più di una riserva sulla sua effettiva utilità, in ragione della incomprensibile esiguità dei singoli ambienti.




Città Attiva, in linea con la vista lunga che costituisce il tratto distintivo del proprio operato, aveva analizzato nel corso di un Consiglio Direttivo dello scorso Novembre le perplessità generate dalla costruzione del manufatto in questione.
Il 26 Gennaio scorso, il nostro Gruppo Consigliare ha predisposto una mozione di indirizzo letta nel corso del Consiglio Comunale tenutosi 5 giorni dopo.
Le risposte dell'esecutivo sono state aderenti con lo schema procedurale adottato all'epoca dell'insediamento, ovvero evasive, dilatorie e, soprattutto, velate da un senso di ineluttabilità che non si concilia con lo spirito di chi dovrebbe finalizzare le proprie capacità ed il proprio lavoro al miglioramento continuo del territorio dove vivono le persone che gli hanno conferito una delega amministrativa.
Nella gestione di quest'opera, l'attuale governo cittadino sta continuando a fornire la prova della mancanza di programmazione che lo caratterizza, ereditata a piene mani dal precedente (cui vanno ascritti importanti addebiti nel caso di specie), senza versare neppure il tributo di successione.
La nostra battaglia non si esaurisce qui!





 

Autenticazione

Non è necessaria l'autenticazione per inserire i commenti alle pubblicazioni!



Cerca nel sito

Ultimi commenti

Blog casuale

Servizio di salvataggio
Con l’obiettivo di completare l’ultimo commento postato sul nostro sito dall’ottimo Giacio, pubblichiamo questo atto dirigenziale mediante il quale veniva affidato il servizio di assistenza alla balneazione durante la scorsa stagione estiva. Al di là dell’indubbia originalità con cui è stato preso in carico questo servizio (si parla di ditte che non aderiscono e successivamente danno la propria disponibilità per le vie brevi), non possiamo che condividere le perplessità del nostro interlocutore sulla effettiva valenza di un'attività così concepita. Qualche altro elemento ci viene fornito dalla determina di liquidazione del soggetto gestore. La somma di 12.000 Euro è comprensiva dell’intero servizio effettuato nel periodo 18 Luglio - 6 Settembre 2009, per un monte ore medio giornaliero pari a 12 (due unità per sei ore). A questa cifra devono aggiungersi i 5.000 Euro di contributo alla Croce Verde per aver messo a disposizione un’ambulanza pronta ad intervenire in caso di necessità.

Va aggiunto, comunque, per dovere di oggettività, che alla luce della normativa vigente, la vigilanza sul commercio ambulante deve essere esercitata dai soggetti legalmente preposti, né si può pretendere, da chi deve presidiare una torretta ininterrottamente dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, di controllare altri movimenti che non siano quelli delle persone in acqua. 
 

www.martinsicurocittattiva.it

Logo associazione Città Attiva Il sito internet dell'Associazione Città Attiva del Comune di Martinsicuro
"E' bello vivere per il proprio paese, ma è ancora più bello aiutare il proprio paese a vivere" J.F.Kennedy
Associazione Città Attiva - Sede in MARTINSICURO (TE), Via Venezia 27
web:http://www.martinsicurocittattiva.it email:direttivo@martinsicurocittattiva.it sms:3276190017

Visitatori on-line

 47 visitatori online